TonyTubo, ospite speciale al Nexus!

Dopo il successo del torneo di Fortnite del mese scorso, il Nexus eSports torna alla carica con un torneo di Fifa 19 (1 vs 1) che si terrà Domenica 14 Aprile (info e regolamento). Il torneo verrà trasmesso live sul canale Twitch NexuseSports_TV con caster d’eccezione TonyTubo, uno degli youtubers di massimo successo nella scena campana.

Antonio Mercogliano, in arte TonyTubo, nasce ad Avellino il 01/06/1985.
Cresciuto a Nola, come tutti i ragazzini napoletani, sviluppa una forte passione per il calcio che lo porterà ad approcciarsi anche alla versione virtuale di tale sport. All’età di 12 anni gioca per la prima volta a Fifa 98, videogioco di calcio sviluppato da EA Canada e diffuso da Electronic Arts in Europa nel 1997, ma inizia a farsi notare nell’ambito degli eSports con Fifa 09 conquistando il secondo posto nel Torneo Nazionale Italiano. La sua avventura su youtube inizia però diversi anni dopo quando decide di aprire un canale dove propone video di Fifa 15, ad oggi il canale vanta 330.000 iscritti. Con l’avvento della nuova piattaforma di live streaming Twitch, che inizia a spopolare in tutto il mondo, Tony decide di portare i suoi gameplay anche su di essa raggiungendo i 100.000 followers confermando così il suo successo.

Nonostante la notorietà, Tony non disdegna di farsi conoscere sempre di più da chi lo segue e si è gentilmente sottoposto a qualche domanda.

“Come è nata la tua passione per il calcio e per fifa?”

La passione per il calcio è nata nei Bellissimi Mondiali USA 1994 avevo 9 anni e vedere la cavalcata degli azzurri Fino alla Finale mi ha fatto Amare questo sport fino all’inverosimile , tutto ciò misto alle giornate passate con gli amici nel cortile e in strada a giocare – La passione per Fifa è stata una conseguenza alla grande passione per il calcio appena ricevetti in regalo il mio primo PC il mio primo pensiero fu comprare quel Fifa 98 di cui tutti i miei amici parlavano da lì è stato un rapporto di Amore che si è prolungato fino a fifa 99 – poi Passai al lato “Giapponese” dei simulatori di calcio “Winning eleven” fino poi a tornare su fifa 10 anni dopo con fifa 08 e da quel momento è solo amore per Fifa fino ad oggi.

“Per quale squadra tifi?”

La mia squadra del cuore è il Napoli, però oltre al Napoli tifo anche per l’Empoli. Insomma, ho 2 squadre del cuore, anche se il Napoli è sempre al primo posto.

“Qual è secondo te, attualmente, il calciatore più forte?”

Lo dico da ormai troppi anni e quindi non posso cambiare idea, per me il Calciatore più forte in attività è Cristiano Ronaldo.

“Qual è il calciatore che preferisci?”

Diego Armando Maradona è il giocatore più forte di tutti i tempi.

“Com’è iniziata la tua avventura da youtuber?”

La mia avventura da youtuber è iniziata un po’ per noia e un po’ per una sfida personale, la sera tornando a casa da lavoro sentivo il bisogno di parlare con qualcuno di Fifa, di avere un dialogo con appassionati come me, e quale mezzo migliore di youtube? Vedevo già altri youtubers che avevano un loro seguito e pensai di mettermi in gioco e provarci, da lì è iniziato tutto.

“Che sensazione hai provato quando hai capito di piacere alle persone e di avere un gran seguito?”

La prima cosa che ti prendere è l’euforia, sei felice che i sacrifici che hai fatto per arrivare fin lì stiano dando i loro frutti, poi subentra l’ansia perché ti ritrovi a dover gestire una community di tante e tante persone, con le loro idee che non sempre sono vicine alle tue. Infine, poi ti abitui ed è tutto normale, anche se ancora oggi mi emoziono tantissimo quando vedo sempre più ragazzi che mi chiedono una foto per strada e si fermano per fare quattro chiacchiere con me.

“Che rapporto hai con i tuoi followers?”

Ho un ottimo rapporto perché ho avuto la fortuna di seguire altri youtubers e streamers prima di “ingranare” con il mio canale, quindi vivendo da spettatore ho capito cosa mancasse nel rapporto tra youtubers e spettatore. Ho fatto della sincerità con i miei iscritti la base fondamentale del nostro rapporto, se faccio un video sponsorizzato loro saranno sempre i primi a saperlo, li coinvolgo come se fossero tutti amici con cui mi confido e i ragazzi apprezzano tantissimo questa mia trasparenza, si sentono parte di una squadra. Così sanno che non è un “personaggio” ma bensì una “persona”, con pregi e difetti, a relazionarsi con loro. Questo discorso può sembrare molto banale per chi non frequenta il mondo degli youtubers e degli streamers ma ad oggi molti miei colleghi si nascondono dietro maschere che non sempre riescono a tenere finendo per poi deludere i loro followers.

“Quali youtubers segui e chi è per te il più bravo?”

Di youtubers ne seguo tantissimi perché la maggior parte delle volte sono amici e conoscenti, quelli che guardo di più però sono sicuramente Breaking Italy e Marco Montemagno, anche se il miglior youtuber italiano per i miei gusti è Croxi89 alla pari con Yotobi.

“Giochi ad altri giochi?”

Sì, gioco tantissimo anche off stream. Adoro la saga di Assassin’s Creed, tutti i GTA , Call of Duty e altri. Per lo più adoro giocare in PVP, però non disprezzo giochi con trama single player fatta bene tipo la trilogia di Fable.

“Ti piacerebbe portare uno di questi titoli sul tuo canale?”

Sì, mi piacerebbe, ma devo sempre fare i conti con i miei 4 anni di solo Fifa.
Ormai ho un canale molto tematico e se portassi un gioco differente i risultati sarebbero molto bassi.
È molto probabile che su twitch dedicherò live stream a qualche altro gioco, ma su youtube è un po’ difficile.

“Sei mai venuto al Nexus?”

No, purtroppo non ho ancora avuto il piacere, infatti non vedo l’ora di venire al Nexus per il torneo.

“Un saluto per i nostri lettori!”

Con i saluti finali non sono molto bravo anche quando chiudo le live stream e i video, quindi mando un abbraccio virtuale a tutti voi lettori e vi ringrazio per aver scoperto un po’ più su di me.
Se vi fa piacere vi aspetto tutti sui miei social!
Infine, grazie a Jessica per la splendida intervista e a tutto lo staff del Nexus per avermi invitato a questo bellissimo evento.

Si conclude qui la nostra intervista con Tony e se avete voglia di incontrarlo dal vivo, non perdetevi l’evento di domenica prossima.
Mi raccomando accorrete in tanti!

E come sempre:
“Un bacio dal Nexus”

Jessica Arlotta

 

Gaming images